anni 50 slider 2

Diario Di Un Giovane Fumatore

Segnaliamo il libro ""Diario di un giovane fumatore"" di Alessandro Ducoli e Guido Lavazza.

Un'inventata sfida letteraria fra due dei più grandi scrittori del Novecento, due racconti paralleli che mettono a confronto vite completamente differenti, un viaggio lungo una settimana dove si mescolano la distaccata serietà del fumatore e l'ironico disincanto degli autori.

Un libro in cui Jack London e Arthur Conan Doyle esplorano l'universo della pipa in un modo assolutamente originale, come nessuno aveva mai fatto prima, rendendo omaggio all'antica arte del fumare la pipa.

Edizioni: Latakia

Autori: Alessandro Ducoli, Guido Gavazza

Introduzione agli autori: Nicola Morandini

Prefazione: Luca Morzenti

Prologo

Stone Corner, 12 marzo 19..

Egregio Mr. Doyle.

Ho recentemente avuto occasione di osservare alcune Sue pubblicazioni in materia di spiritismo. Come forse Lei saprà, anche io mi sono occupato dello stesso argomento e, seppur su posizioni non del tutto identiche alle Sue, tra breve vorrei pubblicare un nuovo romanzo dedicato. Non mancherò di mandarGliene copia autografa, sperando ovviamente di fare cosa gradita... Ad ogni buon conto, riguardo le Sue più recenti pubblicazioni, devo osservare ancora una volta che la Sua analisi e la Sua capacità di scrittura sono condite con metodo e stile impareggiabile, come sempre ineccepibile. Ma non voglio in questa sede dilungarmi in inutili e gratuiti elogi. Peraltro sono assolutamente consapevole che le mie brevi osservazioni Le giungeranno oltremodo pretenziose e velate d'invidia. Verrò quindi subito al dunque.

Vorrei sottoporLe una curiosa necessità personale: il mio prossimo racconto sarà dedicato al ""complicato mondo del fumare la pipa"". In genere non rivelo mai le intenzioni della mia scrittura prima di aver sottoposto il lavoro finito al mio editore, ma la vita quotidiana è fatta anche di mogli invadenti e curiose che indagano sempre le intenzioni dei loro prigionieri mariti. Anche io purtroppo non sono più un uomo libero e la moglie che ho scelto è, ahimé, più curiosa di una moglie curiosa. Lei stessa, con queste parole, è stata il motore di questa mia lettera: ""forse è meglio che continui a raccontare la boxe o le tue solite cose, perché il tuo nuovo argomento non ti appartiene ancora fino in fondo. Almeno non quanto ad altri. Ad esempio Sir Arthur Conan Doyle, ne avrebbe maggiore diritto e capacità"".

Si tratta di donne, quindi tralascerò ogni commento sui personali diritti che ognuno di noi possiede nei confronti dei più diversi argomenti. Mi interesserebbe invece capire con Lei se accetta una piccola sfida: il mio racconto contro il Suo nello stesso libro. Io proporrò un capitolo alla mia maniera e Lei proporrà lo stesso capitolo alla Sua. Nessun editore. Nessun obbligo da parte Sua o da parte mia. Solo la curiosa necessità di osservare una stessa questione da due punti di vista diversi. Attendo una Sua risposta, augurandoLe ogni buona cosa.

Voglia in ogni caso gradire i miei più sinceri omaggi.

Jack London

 

Prologo

Gravesand, 21 marzo 19..

Gentilissimo Mr. London,

Vi ringrazio degli elogi che manifestate verso le mie ultime ""passioni scientifiche"" e Vi informo che sto riflettendo sull'idea di scrivere a mia volta un romanzo dedicato al complicato mondo dello Spiritismo. Ovviamente non mancherò di mandarVene copia autografa.

Come inglese e come gentiluomo non posso che accettare questa sfida, soprattutto se lanciata da un americano tanto avventuroso quanto coraggioso. L'idea della competizione sportivo-letteraria la trovo brillante. Non è certo sconosciuto quanto le imprese sportive mi siano gradite ... sono un inglese! Forse non saprete, perché odio farmi della pubblicità, che io stesso ho introdotto l'arte dello sci sulle alpi Svizzere, ed inoltre sono stato giudice alle Olimpiadi del 1908, quelle del caro amico il Barone De Cubertain e dell'eroica fallita impresa dell'italiano Dorando Pietri.

Per quanto concerne il filo conduttore che avete deciso essere il  ""fumare la pipa"", come non farlo mio! Il mio più caro personaggio rimarrà per sempre nell'immaginario collettivo come uno dei grandi fumatori di pipa, oltre ad essere un grande investigatore! Accetto quindi la sfida, e credo inoltre di incontrare la Vostra approvazione nell'affermare che non si tratta di una necessità dettata dal volere di Vostra moglie, ma di un preciso e personale desiderio di ""sfida"" che ovviamente io intendo alla Vostra stessa maniera. Vorrei tuttavia mettere una piccola condizione alle regole del gioco. Non credo infatti sia interessante proporre una sfida parallela per capitoli: la mia risposta ad un Vostro qualsiasi capitolo condizionerebbe inevitabilmente il Vostro successivo intervento, e la sfida si trasformerebbe presto in una semplice ed accesa corrispondenza epistolare sul fumare la pipa. Io mi limiterò a raccontarVi la mia settimana da fumatore e Voi farete la stessa identica cosa. Propongo di iniziare il racconto già dalla prossima settimana: non rispondete a questa lettera, mandatemi il Vostro racconto ed io farò esattamente la stessa cosa. Il giudice di questa sfida lo decideremo con calma.

Vogliate gradire i più alti sensi della mia considerazione.

Arthur Conan Doyle

P.S. Non temete di confessare invidia dato che considero questo umano sentimento la più sincera forma di ammirazione.

Per info e/o prenotare la tua copia:

www.ducoli.eu

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pipe Brebbia S.r.l.
Via Piave 21 - 21020 Brebbia (Va) Italy
Tel. +390332770286 Fax +390332770265
Cod. Fisc. e Part. Iva 00622420131
Email: info@brebbiapipe.it

I rivenditori Brebbia

Brebbia Social

facebookyoutube

Newsletter - solo privati

Pipe Brebbia S.r.l.
Via Piave 21 - 21020 Brebbia (Va) Italy
Tel. +390332770286 Fax +390332770265
Cod. Fisc. e Part. Iva 00622420131